Servizio civile

In occasione del Convegno ecclesiale del 1976 la Caritas ha ricevuto dalla Chiesa italiana il compito di promuovere l’obiezione di coscienza e il servizio civile, una forma di servizio alternativo al servizio militare. Da allora e sino al 2005, quando la leva è stata sospesa, oltre 100.000 giovani hanno scelto la strada dell’obiezione di coscienza.

Forte di questa eredità, la Caritas prosegue ancora oggi con rinnovata convinzione il proprio impegno sul versante del Servizio civile nazionale (legge 64/2001), divenuto Servizio civile universale (legge 106/2016). Si tratta di una proposta scelta liberamente dal giovane della durata di 8-12 mesi, articolata su più aree d’intervento: dalla promozione delle relazioni, dei diritti umani e di cittadinanza al sostegno delle persone in stato di disagio alla sfida dell’immigrazione. 

La Caritas diocesana di Arezzo-Cortona-Sansepolcro è attiva sia nei bandi di servizio civile universale che in quelli finanziati dalla Regione Toscana e negli anni ha promosso la formazione e la crescita di tanti giovani del nostro territorio.

BANDO SERVIZIO CIVILE UNIVERSALE 2022/23

La Caritas diocesana di Arezzo-Cortona-Sansepolcro ha aperto le candidature per 15 giovani da inserire nel progetto “GRATUITA’ E CREATIVITA’ – Disagio ed esclusione sociale”. 

PROGETTO “GRATUITA’ E CREATIVITA’ – Disagio ed esclusione sociale”

Scadenza presentazione domande venerdì 10 febbraio 2023 ore 14.00

Obiettivi generali del progetto

PRIMA ACCOGLIENZA E ASCOLTO: 

  • Potenziare l’ascolto alle persone in termini quantitativi e qualitativi in tutte le sedi operative in cui i volontari sono impegnati.
  • Migliorare la raccolta dati cartacei e informatici per rendere sempre più diffusa e competente l’analisi dei fenomeni di povertà nella nostra Diocesi tramite l’Osservatorio diocesano delle Povertà e Risorse.
  • Soddisfare le richieste di bisogno alimentare.

ACOGLIENZA IN STRUTTURE RESIDENZIALI:

  • Potenziare e migliorare la qualità dell’accoglienza, dedicando maggior tempo all’ascolto delle persone ospiti e al loro accompagnamento nel percorso di reinserimento sociale.
  • Soddisfare il bisogno di accoglienza per singoli e donne con figli.

INCLUSIONE

  • Offrire opportunità di confronto con le diversità e i mutamenti sociali per far sì che i volontari possano divenire testimoni di una cultura di pace e di accoglienza delle diversità culturali, linguistiche ed etniche.

Sedi di progetto:

DIOCESI DI AREZZO

  • Centro di Ascolto diocesano – Via Fonte Veneziana 19, Arezzo – 4 volontari
  • Casa accoglienza San Vincenzo – Via Fonte Veneziana 19, Arezzo – 2 volontari
  • Mensa Caritas Giotto – Parrocchia Sacro Cuore, Arezzo – 1 volontario
  • Centro Caritas Cortona – Piazza Cristo Re 9 – Camucia – 1 volontario
  • Ass. Rondine Cittadella della Pace – Loc. Rondine 1, Arezzo – 1 volontario

DIOCESI DI FIESOLE*

  • Fraternità della Visitazione – Via di San Miniato 51, Pian di Scò – 2 volontari*
  • Centro Caritas S. Maria al Giglio – Via Amm. Burzagli 124, Montevarchi – 2 volontari*
  • Parrocchia di San Lorenzo – Piazza Masaccio 9 – San Giovanni Valdarno – 1 volontario*

*Per informazioni sulle sedi della Caritas di Fiesole contattare la responsabile al 338/5813182

Resp. Area: Alessandro Buti
Operatore: Francesco Torzini

Lun – Ven: 08.00-13.00
Lun – Gio: 14.30-17.30 

I RAGAZZI DEL SERVIZIO CIVILE UNIVERSALE 2021

GALLERIA SERVIZIO CIVILE ANNO 2020